spilletta1

 

 

Dal 6 marzo al 13 marzo 2017

Finalità: aumentare la consapevolezza delle cose che ci circondano e che diamo spesso per scontate, spostare l’attenzione dai nostri bisogni, ossia ciò che ci manca, per scoprire i nostri valori, ciò che abbiamo

La settimana della gratitudine vuole essere una settimana dedicata alle piccole/i e grandi cose/persone/luoghi del nostro quotidiano. Secondo lo studio dei professori Robert E. Emmons e Michael E. McCullough[1] destinare quotidianamente un breve tempo a ciò che ci circonda e che ci rende felice, migliora non solo il nostro stato psicologico ma anche quello fisico; inoltre può aiutare il nostro cervello a creare quei percorsi neurali che ci aiutano a reagire in modo più propositivo e creativo a ciò che ci succede durante la giornata. Alcuni altri benefici che possono derivare dal praticare la gratitudine quotidianamente sono:

  • Essere più felici
  • Essere più disponibili all’ascolto dell’altro
  • Essere più disponibili ad aiutare l’altro

Ne consegue che investire del tempo in questa pratica e soprattutto nell’educare a questa pratica può essere una scorciatoia per aiutare i nostri studenti a diventare dei cittadini più consapevoli, responsabili, motivati, creativi e sani.


GUARDA IL VIDEO

 

 Vincitore Area Educazione al Benessere

XI Edizione Premio Buone Pratiche "Vito Scafidi"

Roma 05/04/2017

 

 roma 

Roma gruppo